13 settembre 2008

Bocconotti

Dai, fai qualcosa! ...come se tre lavori contemporaneamente durante tutto l'anno non bastassero!
Eppure è vero, mancava ancora qualcosa per concludere le mie giornate, per mettere la firma sul diario della mia vita.
Nascono così queste pagine di avventura culinaria, grazie ad Andrea che mi permette di sperimentare e creare, grazie a chi vorrà condividere con me questi sapori alkemici!



Allora perchè non iniziare?



Ho appena preparato dei dolci tipici della tradizione abruzzese... i BOCCONOTTI

Sono dolci delle feste, ma vi assicuro che si fanno apprezzare tutto l'anno e mi dareste ragione se qualcuno ve li facesse assaggiare, o se seguendo la mia ricettina vi venisse voglia di prepararli da soli! Ne esistono molte varianti, questa è la versione del mio paese direttamente dal libro segreto della suocera di mia suocera...(risultato assicurato!)





BOCCONOTTI (ingr. per 30 pz.)

Per la base:

5 tuorli + 1 uovo intero

7 cucchiai di zucchero

50 gr di burro

7 cucchiai di olio

Farina: quella che richiede l'impasto (deve essere consistente come una frolla)

Per il ripieno:

200 gr di mandorle tostate e tritate

150 gr di zucchero

80 gr di cioccolato fondente triturato

4 albumi

la buccia grattuggiata di 1 limone

cannella

70 ml di liquore (Strega, Aurum o altro purchè all'arancia o agrumi)

Preparate l'impasto base battendo i tuorli, l'uovo e lo zucchero e aggiungendo il burro e l'olio.

Unite man mano la farina finchè l'impasto non abbia raggiunto la consistenza di una frolla non appiccicosa. Incartate nella pellicola il panetto e ponete in frigo per mezz'ora.

Intanto battete gli albumi finchè compare la prima schiuma. Non devono essere montati a neve. Aggiungete le mandorle tostate e triturate, lo zucchero, il cioccolato, il limone, la cannella e il liquore. Amalgamate il tutto e ponete in friforifero.

Prendete delle formine in ferro, imburratele e infarinatele. Copritele di pasta base e ponete al centro di ognuna un cucchiaio di ripieno.

Quando sono tutte pronte, infornate per 25 minuti a 150°.

Quando saranno freddi potrete spolverizzarli di zucchero a velo e servirli...se non li avrete già mangiati tutti!

Che ve ne pare?