10 settembre 2010

SCIROPPO DI BACCHE DI SAMBUCO



















Sto chiamando con tutte le mie forze l'arrivo dell'autunno. E' la mia stagione, senza alcuna ombra di dubbio. A chi pensa ancora che il motivo stia nella malinconia, sbaglia.
E' per i suoi colori così caldi, suadenti, per le giornate più corte, profumate di mosto. Per cercarne qualche traccia negli ultimi brandelli d'estate, vado nei boschi, dove mi perdo a respirarne l'attesa, tra le foglie e l'imbrunire, il fruscio degli alberi e il nostro pic nic improvvisato.
Non vedo l'ora che il rosso invada le strade alberate della mia città, che le colline si tingano di oro e di verde e che il profumo di una pioggia fresca penetri in casa mentre mi godo l'ultima spremuta d'estate, un succo di sambuco selvatico.
Il rosso accompagnerà per tutto il mese la mia cucina per accogliere Mabon, il magico equinozio d'autunno, e voi, siete pronti a tingervi le mani con me?





















SCIROPPO DI BACCHE DI SAMBUCO

200 gr di bacche di sambuco già sgranate dai rami
400 gr di acqua
100 gr di zucchero
il succo di mezzo limone filtrato

Raccogliete il sambuco (attenti a non raccogliere le bacche sbagliate, il sambuco è un vero e proprio albero alto fino a 5 metri, mentre il suo similare velenoso si chiama sambuchella ed è un arbusto basso) scegliendo preferibilmente un posto internato, non sul ciglio delle strade.
Lavate le bacche e pestatele in una ciotola. Aggiungete metà dell'acqua e il succo di limone e lasciatele macerare in un contenitore di vetro per 24 ore coperto da un piatto. Aggiungete il resto dell'acqua e portate a bollore. Filtrate il tutto e aggiungete lo zucchero. Portate nuovamente a bollore. Imbottigliate ancora caldo, chiudete per bene e lasciate raffreddare. Conservate in frigo.
Per utilizzarlo: diluite una parte di sciroppo in quattro parti d'acqua e servite con ghiaccio e fettine di limone.

4 commenti:

  1. io quest'estate ci ho fatto la marmellata con le bacche di sambuco!

    RispondiElimina
  2. Bu hai ragione... questo è uno dei periodi più belli... per colori, clima e tanto altro!
    il rosso? che dire è il mio colore!
    vengo ad affondare le mani nel tuo "intenso rosso sambuco" che ne dici!
    la foto di presentazione è incantevole, una poesia!
    ah dimenticavo, siamo vicine di casa sai!
    A prestissimo mia cara!
    baci e abbracci!

    RispondiElimina
  3. Ciao, ti ho scoperta nel cercare questa ricetta perchè sono anni che non preparo lo sciroppo di bacche (solo quello di fiori) e mi sono ritrovata nella tua descrizione dell'autunno, stagione che ho detestato sino a due anni fa e che solo ora ho scoperto nella sua essenza calda, dolce e accogliente.
    Mi sono registrata via mail e ti leggerò volentieri perchè il blog è davvero bello... anzi, ora proseguo la navigazione!
    Ciao, Tatiana

    RispondiElimina
  4. ciao anche io ho fatto lo sciroppo di bacche e buonissimo specialmente linverno per la tosse , e per i raffreddori saluti Lucia

    RispondiElimina

Spazio per i vostri pensieri